4 qualità che miglioreranno la tua carriera

Bernard Marr –  Può il tuo lavoro essere svolto da un robot?

Si tratta di una domanda seria. Con l’esponenziale evolversi delle macchine ad intelligenza artificiale e delle altre tecnologie, sempre più lavori stanno finendo nella categoria di quelli che potrebbero essere automatizzati e svolti da un computer o da un robot.

Gli operai nelle catene di montaggio, i quali compiono sempre gli stessi gesti, erano i soli che sembrava dovessero preoccuparsi dell’automatizzazione del lavoro. Ma in realtà non è più così. Autisti, camerieri, cassieri, rappresentanti del servizio clienti e tutta una serie di altre professioni sono improvvisamente a rischio. Persino alcuni lavori altamente pagati, come medici e avvocati potrebbero trovare alcuni o tutti i loro posti di lavoro computerizzati.

In questo caso, quindi, la domanda diventa: quali lavori sono da considerare salvi?

Una ricerca condotta dall’università di Oxford ha stimato che oltre il 35% dei lavori nel Regno Unito sono a rischio automatizzazione nei prossimi 25 anni. Quindi quale carriera bisognerebbe scegliere per essere salvi? Tendono a rimanere poche categorie:

Creatività
Attori, artisti, atleti professionisti, musicisti e tutti coloro che rientrano in queste categorie dovrebbero essere salvi dall’automatizzazione.
A questo punto, è ancora praticamente impossibile per un computer ricreare qualcosa come la creatività umana. Per l’esattezza, un computer può ricreare un dipinto o un poema, usando altri dipinti e altri poemi come guida, ma non si tratta di vera creatività.
Allo stesso modo, poche persone sarebbero interessate a guardare un robot giocare a calcio o gareggiare nel Tour de France; la bellezza dello sport è guardare gli atleti competere.
Ma anche se non sei artista o un atleta, qualsiasi lavoro che richiede molta creatività è da considerarsi salvo. E ciò include scrittori, graphic designers, scienziati, archeologi, fotografi, architetti, avvocati, medici e chirurghi.

Empatia
Un’altra cosa che i computer non riescono proprio a ricreare è l’empatia. Qualsiasi lavoro che richiede molta interazione umana e quindi che richiede empatia, è difficile che venga automatizzato.
Nonostante l’intelligenza artificiale abbia dimostrato di poter compiere semplici interazioni, come rispondere correttamente alle domande del servizio clienti o alle telefonate di routine, la probabilità che professioni come quelle dei terapeuti (che richiedono una grande quantità di interazione umana e di empatia) possano essere automatizzate è nulla.
In questa categoria possono essere inclusi veterinari, infermiere, dentisti, personal trainers, vigili del fuoco o agenti di polizia (lavori che oltretutto richiedono specializzazioni tecniche), nutrizionisti, sacerdoti, insegnanti e così via.

Specificità
Scopo dell’automazione è quello di soddisfare esigenze di massima, quindi le professioni di nicchia e che richiedono conoscenze specifiche (o specifiche abilità motorie) non saranno svolte da robot nel futuro prossimo.
Una guida turistica, per esempio, non ha una domanda tale da dover essere sostituita da dei robot. Allo stesso modo, fioristi, parrucchieri e truccatori possiedono la destrezza (e la creatività) che una macchina non ha.
Un altro esempio può essere rappresentato dai lavori forestali, presumibilmente perchè i robot avrebbero difficoltà a raggiungere i luoghi in cui le operazioni hanno luogo.

Tecnologia
Infine, i lavori che supportano, sorvegliano, correggono o creano le stesse tecnologie di cui stiamo parlando possono considerarsi al sicuro dall’automazione.
I sistemi automatizzati hanno infatti bisogno di supervisione, soprattutto all’inizio. Anche se un sistema di intelligenza artificiale sarà un giorno in grado di prendere in consegna la contabilità di una società, sarà comunque necessario un contabile per controllare gli errori. Allo stesso modo, mentre un computer può essere programmato per fare acquisti per una società, un esperto di marketing dovrà ricontrollare che gli acquisti siano allineati con il marchio.
Ciò significa che mentre alcuni lavori scompariranno, altri saranno elevati a ruolo di supervisione. Alle aziende quindi potrebbe non essere più necessario impiegare un intero reparto di contabilità, ma un unico commercialista, il quale potrebbe fare il controllo di qualità per il lavoro svolto dal computer.

I lavori che supportano l’automazione- mantenimento, strategia, istallazione, etc.- saranno maggiorente richiesti, proprio con l’aumento di lavori computerizzati.
E, infine, coloro che creano, progettano e inventano nuovi robot e IA, naturalmente, avranno ottimi impieghi. Sono inclusi in questa categoria ingegneri, programmatori, scienziati di dati, e simili.

Il vostro lavoro rientra in una di queste categorie sicure? In caso contrario, sentite la necessità di passare ad una carriera più sicura per il futuro? Sono curioso di conoscere i vostri pareri! Lasciate un commento qui sotto!

Lascia un commento