Il tirocinio proposto rende molto felici i candidati.

Stage retribuiti? Ecco il programma formazione della Comunità Europea

E’ partita mercoledì scorso la più recente edizione del bando annuale per gli stage e tirocini europei. L’iniziativa, creata dalla Commissione Europea, e mirata ai giovani laureati alla ricerca di esperienze professionali, è gia attiva dal 2005, ma ha davvero iniziato a essere conosciuta negli ultimi 3-4 anni. L’edizione dell’estate 2014 ha attratto più di 14’000 candidati da tutta Europa, in competizione per i 650 posti offerti dalla Commissione, come spiega anche questo articolo di Repubblica.

Tra le candidature, il maggior numero sono proprio di laureati italiani, prevalenza che si vede anche nelle selezioni finali (nel 2014, 79 su 650 borse sono state infatti assegnate ad italiani). Altri paesi con tante candidature sono la Spagna e il Portogallo, che certamente contribuiranno a un’ulteriore crescita delle richieste totali rispetto all’anno scorso.

Le domande dei candidati dovranno  superare due cicli di screening, uno a ottobre e uno a dicembre-gennaio, con la comunicazione finale dei vincitori e l’inizio degli stage atteso per il 1° Marzo 2016. Questi ultimi avranno durate comprese tra i 3 e i 5 mesi, e prevedono un compenso monetario di €1’070 mensili per gli stagisti.

Lo scopo dell’iniziativa è di permettere ai giovani laureati di acquisire esperienze fondamentali per il loro futuro lavorativo in un ambiente moderno, internazionale e comunitario, dove potranno mettere in luce le competenze teoriche apprese durante i loro cicli di studi. Inoltre, lavorando a stretto contatto con le istituzioni europee, i giovani dovrebbero meglio comprendere i processi e i fini degli sforzi dell’UE per l’integrazione e la multiculturalità. All’interno degli stage, infatti, verrà loro chiesto di organizzare colloqui, team per compiti specifici e forum aziendali, nonché di documentare i loro progressi .

I prerequisiti richiesti ai candidati per poter essere selezionati sono la conoscenza ad alto livello di due lingue europee, di cui una dovrà essere l’inglese, il francese o il tedesco. Inoltre, i candidati dovranno aver conseguito una laurea, a testimonianza del completamento di almeno un ciclo di studi universitario.

Se siete interessati a questa iniziativa, potete compilare qui il vostro modulo di domanda entro il 31 agosto.

Buona fortuna!

Fonte immagine: cliparts.co